Cresce il mercato delle case in legno

Il trend della bioedilizia in Italia

Un mercato fortemente in crescita quello delle abitazioni in Bioedilizia: con oltre 3.400 nuove realizzazioni costruite nel 2015, l’Italia si colloca al quarto posto in Europa per la produzione di edifici prefabbricati in legno.

Un panorama interessante per il settore delle costruzioni, che non solo è riuscito a crescere in controtendenza attraverso il sistema legno, ma anche ad affermarsi all’estero sfruttando il riconoscimento e la forza del brand Made In Italy.

“I dati emersi –dal 2° Rapporto Case ed Edifici in legno, del Centro Studi Federlegno – confermano la capacità delle nostre imprese di proporre al mercato soluzioni in grado di raggiungere prestazioni eccezionali in termini di risparmio energetico, sostenibilità, sicurezza antisismica e competitività economica”, spiega Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo. Un successo non solo domestico, “che si tratti di un edificio adibito ad uso privato o di una struttura pubblica, il legno riesce a garantire tempistiche e risultati che lo pongono al di sopra di tutti gli altri materiali atti alla costruzione, e non più solo in Italia, come dimostra la ricerca presentata, le case in legno Made In Italy sono le più apprezzate anche all’esterno, tant’è che l’export ha superato per la prima volta il livello dell’import, raggiungendo i 43 milioni di euro nel 2015 con un incremento del 112% rispetto l’anno precedente.”

Un totale di 3400 abitazioni in legno costruite in Italia, un dato interessante se si pensa alla crescita del mercato del +12,40, passando da un rapporto di 6 abitazioni su 100 costruite in bioedilizia ad un totale di 14 su 100. Un mercato dal valore in continua crescita quello del legno, solo nel 2015 si è arrivati ad un incremento rispetto il 2014, del +5,78%, raggiungendo un fatturato di 696 milioni di euro.

Soddisfatto anche Marco Vidoni, presidente di Assolegno “Il mercato e i consumatori si stanno dimostrando sempre più attenti e competenti sul prodotto, un prodotto sempre più performante e sicuro grazie alla continua ricerca e attestazione di certificazioni riconosciute a livello europeo.”

Che si tratti di nuove costruzioni, d’ampliamenti o di sopraelevazioni, il sistema della Bioedilizia si è dimostrato in grado rispondere in maniera eccellente alle necessità residenziali e non.

Diffuse sempre più sono poi le tecniche costruttive come l’X-Lam, che oggi rappresenta il sistema utilizzato in oltre il 45% delle nuove costruzioni; una svolta decisiva per la possibilità di sviluppare strutture multipiano, fondamentale per il futuro dell’edilizia.

Da Milano a Roma, da Tornino a Jesi innumerevoli sono le soluzioni in bioedilizia adottate negli ultimi anni, un trend che ha permesso di raggiungere i primi accordi per sistemi di finanziamento con Istituti di Credito convenzionati, che sono oggi in grado di erogare mutui  a condizioni vantaggiose.

Il Gruppo Forest è parte di questa rivoluzione, volta all’eco sostenibilità e modernizzazione delle tecniche di costruzione; distinguendosi per la capacità di realizzare opere complesse e vantando oltre 65 anni di esperienza, Forest si colloca sul territorio come leader indiscusso nel centro Italia per qualunque struttura in legno.

info_nuova*